Classe antieffrazione

Quando vogliamo acquistare e installare una porta o una finestra blindata tra le caratteristiche troviamo la classe antieffrazione o classe di sicurezza. Questa classificazione non è solamente per porte blindate o finestre, ma per tutti gli infissi e serramenti di sicurezza come grate, inferriate, persiane, portoni esterni, etc.

Il significato di classe antieffrazione o resistenza all’effrazione, ad esempio per una finestra o una porta blindata, esprime la capacità di resistere per un tempo determinato all’attacco di un ladro o scassinatore che usa attrezzi per tentare lo scasso quali cacciaviti, piede di porco e altri fino ad attrezzi elettrici potenti. Chiaramente questo valore, oltre a significare il tempo di resistenza, ci indica anche quanto tempo deve impiegare ed il rumore che deve fare (ad esempio con dei trapani o seghe elettriche). Visto il significato cosa vuol dire avere una porta di classe 3 rispetto ad una classe 4 o superiore? Scopriamolo insieme.

La norma UNI EN 1627: resistenza all’effrazione

La norma di riferimento è la UNI EN 1627 del 2011 dal titolo “Porte pedonali, finestre, facciate continue, inferriate e chiusure oscillanti – Resistenza all’effrazione – Requisiti e classificazione” acquistabile in formato PDF sullo store UNI.

Questa norma entrata in vigore il 16 Giugno 2011 definisce i requisiti di resistenza all’effrazione per porte interne, porte esterne, portoni, finestre, porte finestre, inferriate, chiusure oscillanti, oscuranti, persiane, facciate continue.

In pratica si applica a tutte le tipologie di infissi e serramenti blindati indipendentemente dalla tipologia di apertura: rotazione, basculante, a libro, scorrevoli, sospese in alto o in basso, rototraslazione, avvolgimento ed ovviamente alle strutture fisse.

Per non perderti tra le varie sigle e significati chiedi subito gratis un preventivo per infissi e serramenti blindati ai migliori esperti della tua zona e confronta senza impegno le diverse offerte.

Richiedi un preventivo GRATIS100% Gratuito e Senza Impegno

Le classi antieffrazione per serramenti e infissi

La norma UNI EN 1627:2011 dopo 12 anni ha sostituito la pre-norma UNI ENV 1627:1999. Una delle novità della nuova norma è la nuova sigla per la classificazione della resistenza di serramenti ed infissi. Nella precedente norma le classi di resistenza erano identificate dalla sigla tedesca WK (WiderstandsKlasse), nella UNI EN 1627:2011 si è passato all’acronimo in inglese RC (Resistance Class).

Nella successiva tabella vediamo quali le sei classi antieffrazione RC definite dalla normativa per serramenti e infissi. Si passa da RC1 meno resistenti fino a quelli blindati ed antisfondamento RC6.

Classi di antieffrazione infissi e serramentiResistenzaScassinatore
RC1La classe di resistenza RC1 (ex WK1) prevede che uno scassinatore prova a forzare la finestra con la forza fisica (pugni, spallate, calci, ….). Si tratta del classico atto di vandalismo effettuata da uno scassinatore improvvisato. La porta o finestra ha una resistenza molto bassa.30 secondiImprovvisato
RC2La classe di resistenza RC2 (ex WK2) prevede che lo scassinatore tenta di forzare la finestre con attrezzi semplici (cacciaviti, tenaglie, pinze, …). Si tratta di uno scassinatore poco esperto o occasionale. La porta o finestra ha un buon grado di resistenza e deve scoraggiare lo scassinatore poco esperto.3 minutiOccasionale
RC3La classe di resistenza RC3 (ex WK3) prevede che lo scassinatore forza la finestra con piede di porco e strumenti meccanici di perforazione. Si tratta di porte e finestre molto resistenti. La classe RC3 è generalmente il massimo livello usato in ambito casalingo per proteggersi con infissi e serramenti blindati ad alta resistenza.5 minutiEsperto
RC4La classe di resistenza RC4 (ex WK4) prevede che lo scassinatore esperto utilizza seghe elettriche e martelli, trapani a batteria,... . In queste situazioni lo scassinatore ha anche la possibilità di fare rumore per molto tempo.10 minutiEsperto
RC5La classe di resistenza RC5 (ex WK5) prevede che lo scassinatore esperto utilizza anche attrezzi elettrici (trapani, seghe elettriche, dischi, …). I carichi di resistenza sono molto alti così come il tempo necessario ad uno scassinatore molto esperto.15 minutiMolto esperto
RC6La classe di resistenza RC6 (ex WK6) prevede che lo scassinatore esperto utilizza strumenti elettrici potenti, come una mole con dischi grandi, seghe a sciabola,… Massimo livello di protezione.20 minutiMolto esperto

La classe RC1 non deve subire prove di resistenza all’effrazione manuale o meccanica. In caso di finestre, sia la classe RC1 che la RC2N (fai attenzione alla N che vuol dire un vetro normale) si riferiscono a serramenti con vetro senza alcun tipo di sicurezza.Per casa generalmente vengono vendute finestre o porte blindate, persiane, tapparelle, grate ed inferriate, che fanno riferimento alle classi RC2, RC3 o RC4.

Le classi superiori RC5 o RC6 sono per esigenze particolari o per locali commerciali quali negozi, banche, gioiellerie. Si usano molto meno per casa, visto il costo molto alto, anche il triplo di una classe 3 che può costare dai 1.000 ai 1.500 per il solo serramento.

Per costi e prezzi di infissi e serramenti di classe 2, 3, 4 o superiore chiedi un preventivo gratuito ai migliori esperti di porte e finestre blindate della tua zona e confronta senza impegno le diverse offerte per rendere sicura la tua casa.

Richiedi un preventivo GRATIS100% Gratuito e Senza Impegno

Le prove antieffrazione per serramenti e infissi

Per classificare e certificare un serramento o un infisso da RC2 fino ad RC6, si devono superare dei test di effrazione definiti dalle normative UNI EN 1628, 1629 e 1630 che hanno questi obiettivi:

  • UNI EN 1628:2011: prova di resistenza sotto carico statico
  • UNI EN 1629:2011: prova di resistenza sotto carico dinamico
  • UNI EN 1630:2011: prova di resistenza con attacco manuale

La prova di carico statico ha l’obiettivo di identificare i punti deboli sul serramento e caricare questi punti con delle forze statiche. Ad esempio tramite la pressione di un pistone pneumatico per un termo definito con forze sempre maggiori per le diverse classi. Chiaramente la prova è superata se il serramento non subisce gravi deformazioni nei punti di chiusura e agli angoli.

La prova di carico dinamico viene eseguita solo per le certificare la classe 1, 2 o 3. Dalla classe 4 in poi non viene più effettuata perché le sollecitazioni della prova statica sono notevolmente superiori al carico dinamico. La prova di carico dinamico consiste nel far colpire da diverse altezze un pendolo con una ruota o un sacco di sabbia di 50 Kg gli angoli ed il centro (ovviamente non sul vetro delle finestre che hanno altre prove e classificazioni).

Ultima è la prova di attacco manuale vuole simulare un attacco reale di uno scassinatore più o meno esperto sulla base degli strumenti utilizzati (come esempio vedi la tabella precedente delle classi antieffrazione). Questa prova viene fatta prima su dei campioni che hanno subito test statici e/o dinamici per capire i punti deboli e poi sul campione reale.

La scelta della classe di antieffrazione

In questo articolo abbiamo visto tutte le classi di sicurezza utili a capire come scegliere la nostra porta blindata, una grata o inferriata, un infisso di una finestra blindata o anche una tapparella blindata. Rimane da aggiungere il vetro e le ferramenta. Vediamo questi due punti.

Per le finestre oltre a questi valori devi considerare la classe di vetro antieffrazione o antisondamento. Queste caratteristiche seguono la normativa EN 356 che identifica due macro classi: le P4A e P5B da abbinare a RC2 e RC3 definiti come vetri antieffrazione e le P6B, P7B e P8B definiti come vetri antisfondamento per RC4, RC5 e RC6.

Ultimo punto per la ferramenta (serrature, maniglie, …) che può essere un punto di debolezza del serramento. Anche per loro ci sono delle classificazioni per il cilindro e la serratura da abbinare alle varie classi.

Abbiamo visto che il tema non è molto semplice. Se devi installare una porta blindata, una inferriata o delle finestre antisfondamento chiedi adesso diversi preventivi gratis ai migliori professionisti di infissi e serramenti blindati della tua zona e dopo aver fatto un sopralluogo accurato per valutare la soluzione migliore confronta senza impegno le diverse offerte che riceverai.

Richiedi un preventivo GRATIS100% Gratuito e Senza Impegno

Lascia un commento o fai una domanda