Come ristrutturare casa in economia

come ristrutturare casa in economia

Devi ristrutturare casa ma hai un budget limitato? In questa situazione è facile arrendersi e non fare i lavori rinunciando però ad un’occasione per dare nuovo valore all’immobile. Ecco alcuni consigli su come ristrutturare casa in economia. 

A prescindere se abbiamo o meno i soldi nel nostro budget da investire nella ristrutturazione di una casa. E’ sicuramente utile capire quanto costa ristrutturare casa in economia per risparmiare sui lavori ed essere contenti della scelta fatta.

Alcune idee e suggerimenti possono sembrare banali, ma per ristrutturare casa, anche il minimo dettaglio può far risparmiare soldi. Quindi è opportuno vagliare tutte le ipotesi possibili, anche le normative che permettono di risparmiare.

Nota: non confondere il tema di spendere pochi soldi con i lavori in economia. Questa terminologia si usa quando un proprietario vuole eseguire i lavori in autonomia senza affidare il lavoro ad una impresa ma facendo da solo o con l’aiuto di operai che pagherà ad ora. Non è il nostro caso.

La scelta dei materiali per ristrutturare casa in economia

Come tutti sappiamo, i costi dei materiali e delle finiture possono far lievitare i costi della ristrutturazione. Per riuscire a ristrutturare casa in economia, occorre fare molto attenzione ai materiali proposti. 

Fatti aiutare dalla ditta perché anche la posa in opera di alcuni materiali può avere dei costi diversi. Un’impresa valida potrebbe portarti a recuperare materiali in stock o in offerta dai sui fornitori di fiducia. Così puoi fare i lavori di ristrutturazione a basso costo ma con una buona qualità senza spendere troppi soldi.

Assolutamente evita di prendere materiali scadenti. Ti troverai a spendere i soldi in manutenzione nel corso del tempo. Puoi anche rivolgerti alle grandi catene di distribuzione: Obi, Bricoman, Leroy Merlin, … Spesso hanno molte offerte e permettono di ristrutturare casa con materiali di buona qualità ed economici.

Fare i lavori che permetto di sfruttare le detrazioni fiscali

Sfruttare le agevolazioni fiscali permette di risparmiare molti soldi. E’ fondamentale sia ristrutturare nel periodo giusto che scegliere i lavori che possono accedere alle detrazioni in vigore. Ad esempio sono state prorogati diversi incentivi fiscali 2019 da sfruttare:

  • Rirstrutturazione Edilizia
  • Ecobonus
  • Bonus mobili

Ristrutturazione Edilizia

Questa agevolazione è una norma di legge, ma per il 2019 i suoi valori sono aumentati. E’ possibile portare in detrazione del 50% le spese per i lavori di ristrutturazione edilizia fino ad un massimale di 96 mila euro, il tutto recuperabile in 10 anni. Una volta terminata questa proroga si tornerà ai valori di legge, con detrazione del 36% e massimale di spesa di 48 mila euro.

Ecobonus

Detrazione del 65% per interventi di efficientamento energetico e di riqualificazione energetica degli edifici dotati di un impianto di riscaldamento. Esempi: sostituzione del precedente impianto di riscaldamento con una caldaia a condensazione o pompa di calore, installazione di un impianto fotovoltaico, …

Bonus mobili

Detrazione del 50% per arredo ed elettrodomestici di alta classe energetica se acquistati durante un lavori di ristrutturazione per una spesa massima di 10 mila euro

Come sfruttarle al meglio per ristrutturare in economia

Dai numeri si vede subito che se si usano bene si risparmia anche il 50% su lavoro. Chiaramente dobbiamo rispettare le regole per poterne beneficiare e scegliere i lavori detraibili.

Per non fare l’errore chiedi subito un preventivo di ristrutturazione e fatti consigliare dalla ditta edile della tua zona su quali lavori fare o non fare per sfruttare al meglio gli incentivi fiscali.

Quanto costa ristrutturare casa in economia? Poco se scegli lavori di manutenzione straordinaria

Fondamentale scegliere solamente lavori di manutenzione straordinaria o ristrutturazione edilizia per poter sfruttare la detrazione e abbattere il costo del lavoro anche del 50%. I lavori di manutenzione ordinaria sono detraibili solo per le parti comuni di un edificio.

Esempio di lavori di manutenzione straordinaria:

  • Creazione di nuovi tramezzi interni.
  • Realizzare nuove aperture di porte e finestre.
  • Rifare gli impianti di casa: idraulico, elettrico, riscaldamento, …
  • Costruire o rifare scale e rampe interne.
  • Ristrutturare un bagno (la sola sostituzione dei sanitari è manutenzione ordinaria) o una cucina.
  • Sostituire gli infissi modificando il materiale o la tipologia (altrimenti è ordinaria)
  • Interventi di consolidamento di casa (solai, travi, muratura portante, …)
  • … e molto altro ancora

Quanto costa ristrutturare in economia è difficile dirlo senza un sopralluogo. Ma se sfrutti bene le detrazioni fiscali puoi risparmiare fino al 50% che vuol dire portare il costo medio al mq anche sotto i 400 euro al mq per una ristrutturazione totale.

Non progettare da solo gli interventi, basta poco per trasformare un lavoro da manutenzione ordinaria a straordinaria risparmiando il 50%. Chiedi adesso diversi preventivi per ristrutture casa, fai fare un sopralluogo e affidati alla ditta edile per definire cosa e come fare i lavori.

L’importanza di un computo metrico per ristrutturare casa

Molte persone si fermano ad un preventivo di massima, senza farsi fare un computo metrico dettagliato per ristrutturare casa. Si parte da un esempio di preventivo per la ristrutturazione completa di una casa e non si entra nei dettagli della propria esigenza specifica.

Questo è un enorme errore da evitare. Si pensa di poter risparmiare dei soldi evitando di far fare un computo metrico di dettaglio da un professionista. Ma la verità è che non sarà possibile, nella fase successiva, confrontare bene i preventivi per scegliere il migliore.

Avere un computo metrico è anche importante per altre due ragioni. La prima è che può diventare un allegato al contratto per evitare future liti con la ditta. La seconda è che puoi riuscire a fare una ristrutturazione di casa in economia ed evitare spese a consuntivo non previste.

Questo ultimo punto è uno dei maggiori rischi economici del fare i lavori di ristrutturazione, i costi a consuntivo. Molte ditte forniscono dei preventivi di massima validi ed economici. Poi nel corso dei lavori escono le sorprese e le aggiunte che fanno lievitare i costi, trasformando un lavoro di ristrutturazione di casa in un incubo.

Con un computo metrico, è tutto preventivato e stimato. In caso di variazione, avete gli elementi per discutere con la ditta. Quindi, avere un preventivo dettagliato con un computo metrico diminuisce il rischio di impennata dei costi. Comunque considerate sempre una variazione di circa il 10% rispetto al preventivo iniziale. Qualche imprevisto in corso d’opera esce sempre.

Fai fare un sopralluogo prima dei preventivi

Non tralasciare questo dettagli, fai fare sempre un sopralluogo alle imprese interessate al lavoro. A volte, per motivi di tempo o difficoltà logistiche, si rinuncia al sopralluogo e si chiede un preventivo sommario. Questa è una scelta rischiosa. L’impresa farà un preventivo assumendo di trovare una situazione media, non potendo conoscere l’esatta entità dei lavori o le difficoltà legate al vostro caso specifico. Anche in questo caso, vi troverete a confrontare offerte imprecise e la decisione potrebbe non essere quella ottimale. I dettagli che fanno la differenza si vedono solo in sopralluogo.

Confronta diversi preventivi per ristrutturare casa

Non ti fermare mai alla prima impresa che incontri. Fatti fare diversi preventivi gratuiti per la ristrutturazione di casa, in modo da avere diverse opzioni di scelta e realmente scegliere il miglior costo per ristrutturare cosa con un pochi soldi in modo economico.

Avere diversi preventivi è anche uno strumento di negoziazione con la ditta che preferisci. In aggiunta, se il preventivo lo fari fare come computo metrico come abbiamo suggerito, sarai in grado di confrontare le singole voci, chiedere chiarimenti, valutare le differenze del costo unitario, e confrontare anche la qualità di quanto offerto. Per fare il lavori di ristrutturazione di casa in economia, spendere meno e risparmiare.

A questo punto non ti resta che inviare subito una richiesta gratuita e senza impegno per ricevere diversi preventivi di ristrutturazione in economia da confrontare e valutare dopo aver fatto fare un attento sopralluogo alle migliori imprese edili della tua zona. Risparmia oltre il 50% sui lavori con un click.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

Rispondi