Condominio a struttura asimmetrica

Ristrutturazione condominio: detrazioni e spese detraibili

Per tutto il 2019 puoi sfruttare gli incentivi fiscali per la ristrutturazione del condominio le detrazioni del 50% per le spese dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria. In questo articolo parliamo del tema ristrutturazione condominio detrazioni analizzando come funziona e quali sono i lavori con le spese detraibili per le parti comuni.

La principale differenza negli incentivi per le ristrutturazione edilizie per abitazioni private o per ristrutturare il condominio è negli interventi di manutenzione ordinaria. L’agenzia dell’entrate include per i lavori di ristrutturazione condominio detraibili al 50% per il 2019, anche le spese per i lavori di manutenzione ordinaria sulle parti comuni.

Ovviamente con interventi di manutenzione straordinaria è sempre possibile effettuare una ristrutturazione del condominio con le detrazioni per le spese sostenute.

Richiedi un preventivo GRATIS100% Gratuito e Senza Impegno

Come ristrutturare un condominio con le detrazioni fiscali

Quando si parla di lavori di ristrutturazione in un condominio è bene sapere alcune regole.

Le opere di manutenzione straordinaria possono essere, a loro volta, di tipo urgente e non obbligatori ma necessari. Nel primo caso si intendono tutti quei lavori che hanno una rilevanza importante non solo sulla sicurezza dei condomini, ma anche per tutte quelle persone che potrebbero subire uno svantaggio a causa del danneggiamento dell’edificio.

Un esempio di questo tipo di lavori sono la messa a norma dell’impianto elettrico e delle caldaie, il rifacimento dell’intonaco della facciata o il ripristino delle funzionalità dell’ascensore e di tutti gli impianti di utilità per l’edificio. Tutte queste tipologie di opere sono considerate urgenti ed è obbligatorio eseguire una manutenzione indipendentemente se sono detraibili.

Sono lavori non obbligatori ma necessari tutti quelli che hanno come finalità quella di apportare dei miglioramenti all’edificio per aumentarne il comfort e l’abilità. Ad esempio, dei lavori per riduzione dei consumi energetici produrranno immediati benefici per tutti i condomini che oltre a risparmiare sulla bollette, potranno evitare che nella loro venga il calore venga disperso. Su questi, sebbene molti sono detraibili, dovrete discuterne in assemblea e convincere diversi condomini.

Le regole per i lavori di ristrutturazione condominio con o senza detrazione stabilisce inoltre che per avviare le opere di ristrutturazione è necessario che si riunisca l’assemblea che deve decidere su quali sono le opere da avviare e su tutte le procedure da avviare. Inoltre prima di dare inizio ai lavori è fondamentale pianificare gli interventi da effettuare e stabilire un budget di spesa.

Richiedi un preventivo GRATIS100% Gratuito e Senza Impegno

Ristrutturazione condominio con le detrazioni: elenco lavori e spese detraibili al 50%

  1. Aerosabbiatura: interventi di aerosabbiatura sulla facciata
  2. Allargamento porte interne: demolizioni di modesta entità per allargamento di porte interne alle parti comuni
  3. Allarme (impianto): riparazione senza innovazioni oppure con sostituzione di alcuni elementi dell’impianto di allarme del condominio
  4. Androne: rifare l’androne del condominio conservando caratteristiche uguali a quelle preesistenti
  5. Antenna: installare un’antenna condominiale comune in sostituzione delle antenne private
  6. Balconi: riparazioni di parti murarie (frontalini, cielo) del balcone condominiale, sostituzione di parapetti e ringhiere conservando caratteristiche (materiali, sagome e colori) uguali
  7. Box: riparazioni dei box condominiali e sostituzione di parti anche strutturali conservando dimensioni uguali a quelle preesistenti
  8. Caldaia: riparazione della caldaia senza innovazioni oppure con sostituzione di alcuni elementi
  9. Caloriferi e condizionatori: sostituzione degli attuali caloriferi o condizionatori condominiali con altri anche di diverso tipo e riparazione o installazione di singoli elementi
  10. Cancelli esterni: riparazione o sostituzione cancelli o portoni esterni del condominio, conservando caratteristiche (sagoma e colori) uguali a quelle preesistenti
  11. Canna fumaria: riparazione o rifacimento, interno ed esterno conservando caratteristiche (materiali, sagoma e colori) uguali alla canna fumaria condominiale esistente
  12. Cantine: riparazione delle cantine conservando caratteristiche (materiali e colori) uguali a quelle preesistenti
  13. Centrale idrica: riparazioni vari interne ed esterne, alla centrale idrica condominiale, conservando caratteristiche (materiali, sagoma e colori) uguali a quelle preesistenti
  14. Centrale termica: riparazioni varie interne ed esterne, alla centrale termica condominiale, conservando caratteristiche (materiali, sagoma e colori) uguali a quelle preesistenti
  15. Cornicioni: rifacimento o sostituzione conservando i caratteri essenziali preesistenti (materiali, dimensioni) dei vari cornicioni sulle parti comuni
  16. Davanzali finestre e balconi: riparazione o sostituzione conservando i caratteri essenziali dei davanzali e balconi del condominio esistenti
  17. Facciata: piccola apertura per sfiatatoio gas, rifacimento, anche completo, con materiali e colori uguali a quelli preesistenti sulla facciata del condominio
  18. Finestra: sostituzione senza modifica della tipologia di infissi per le parti comuni del condominio è inserita nella detrazione 50% condominio
  19. Fognatura: riparazione o sostituzione della canalizzazione fognaria, fino al limite della proprietà del fabbricato condominiale
  20. Garage: riparazioni varie del garage condominiale e sostituzione di parti anche strutturali conservando dimensioni uguali a quelle preesistenti
  21. Gradini scale: sostituzione con gradini uguali a quelli preesistenti, interni e esterni
  22. Grondaie: riparazione o sostituzione delle grondaie condominiali senza modifiche della situazione preesistente
  23. Impianto di riscaldamento (purché conforme al DM 37/2008 – ex L. 46/90): riparazione dell’impianto del condominio senza innovazioni, riparazione con ammodernamenti e/o innovazioni
  24. Impianto elettrico: sostituzione dell’impianto del condominio o integrazione per messa a norma
  25. Impianto idraulico: riparazione senza innovazioni o sostituzioni dell’impianto del condominio
  26. Inferriata fissa: sostituzione delle inferriate fisse preesistenti senza modificare la sagoma e/o i colori
  27. Infissi esterni: riparazione o sostituzione degli infissi esterni del condominio, conservando la sagoma, i materiali e i colori uguali a quelli preesistenti
  28. Infissi interni: sostituzione infissi interni condominiali con altri infissi conservando le caratteristiche preesistenti
  29. Interuttore differenziale: riparazione senza innovazioni o riparazione con sostituzione di alcuni elementi dell’interruttore differenziale
  30. Intonaci esterni facciata: Intonaci e tinteggiatura esterna conservando materiali e colori uguali a quelli preesistenti
  31. Intonaci interni: intonaci e tinteggiatura degli interni del condominio senza limitazioni di materiale e colori
  32. Lastrico solare: rifacimento del lastrico solare conservando materiali uguali a quelli preesistenti
  33. Locale caldaia: riparazioni murarie varie del locale caldaie condominiale conservando le suddivisioni interne preesistenti
  34. Lucernari: sostituzione dei lucernari con altri aventi gli stessi caratteri (sagoma e colori) di quelli preesistenti
  35. Marciapiede su suolo privato: rifacimento del marciapiede come il preesistente fa parte della detrazione 50% condominio
  36. Montacarichi (interni ed esterni): riparazione del montacarichi, interno o esterno, conservando caratteristiche uguali a quelle preesistenti
  37. Muri di cinta: riparazione delle mura di cinta del condominio conservando caratteristiche uguali a quelle preesistenti
  38. Muri esterni di contenimento: riparazione dei muri esterni di contenimento condominiali o rifacimento con materiali e sagoma uguali a quelli preesistenti
  39. Muri interni: riparazione muri interni condominiali o rifacimento conservando la stessa posizione, anche con materiali diversi
  40. Parapetti e balconi: riparazione dei balconi e parapetti per le parti comuni o rinforzo della struttura conservando caratteri uguali a quelli preesistenti
  41. Parcheggi: riparazioni varie e sostituzione di parti anche strutturali conservando dimensioni uguali a quelle del preesistente parcheggio
  42. Parete esterna: rifacimento, anche completo, con materiali e colori uguali a quelli preesistenti della parete esterna del condominio
  43. Parete interna: riparazione o rifacimento conservando la stessa posizione, anche con materiali diversi della parete interna del condominio per le parti comuni
  44. Pavimentazione esterna: rifacimento con dimensioni e materiali uguali a quelli preesistenti della pavimentazione esterna comune
  45. Pavimentazione interna: riparazioni senza innovazioni della pavimentazione interna delle parti comuni
  46. Pensilina protezione autovetture: rifacimento conservando sagoma e colori preesistenti della pensilina condominiale per proteggere le autovetture
  47. Persiana: sostituzione conservando le caratteristiche preesistenti (sagoma e colori) di eventuali persiani condominiali
  48. Pianerottolo: riparazione struttura conservando dimensioni e materiali uguali a quelli preesistenti (interno ed esterno) del pianerottolo
  49. Piscina: riparazione e rinforzo di strutture, conservando le caratteristiche (materiali, sagoma e colori) preesistenti della piscina condominiale
  50. Porta blindata esterna: sostituzione conservando sagome e colori preesistenti della porta blindata del condominio
  51. Porta-finestra: sostituzione con altra avente gli stessi caratteri essenziali della porta finestra condominio
  52. Porte esterne: sostituzione conservando sagome e colori preesistenti delle porte esterne del condominio
  53. Porte interne: riparazione, conservando materiali, colori, dimensioni delle porte interne condominiali è prevista nella detrazione 50% condominio
  54. Recinzioni: riparazione e sostituzione conservando caratteristiche (sagoma, materiali e colori) preesistenti per le recisioni condominiali
  55. Sanitari: riparazione apparecchi sanitari e opere edilizie varie (tubazioni, piastrelle, ecc.) condominiali
  56. Saracinesca: sostituzione delle saracinesche condominiali con altra purché vengano conservati dimensioni e colori uguali a quelli preesistenti
  57. Scala esterna: riparazione conservando pendenza, posizione, sagoma, colori e materiali uguali ai preesistenti della scala esterna del condominio
  58. Scala interna: riparazione e sostituzione conservando pendenza sagoma e posizioni preesistenti per le scale interne al condominio
  59. Serramenti esterni: sostituzione con altri serramenti aventi le stesse caratteristiche di quelli esterni condominiali
  60. Serramenti interni: riparazioni, conservando materiali caratteristiche e colori preesistenti di quelli interni condominiali
  61. Solaio: sostituzione dei solai di copertura con materiali uguali a quelli preesistenti
  62. Tegole: sostituzione con altre tegole uguali a quelle preesistenti
  63. Terrazzi: riparazione delle pavimentazioni dei terrazzi condominiali, rifacimento o sostituzione conservando le caratteristiche preesistenti (dimensioni e piano)
  64. Tetto: riparazione del tetto del condominio con sostituzione di parte della struttura e dei materiali di copertura, conservando le caratteristiche preesistenti
  65. Tinteggiatura esterna: rifacimento conservando materiali e colori preesistenti per la tinteggiatura esterna del condominio
  66. Tinteggiatura interna: rifacimento senza limitazioni per materiali e colori per la tinteggiatura interna del condominio
  67. Tramezzi: sostituzione tramezzi interni, senza alterazione della tipologia dell’unità immobiliare
  68. Travi (tetto): sostituzione con altre aventi materiali, dimensioni e posizione uguali a quelle preesistenti delle travi che fanno parte del tetto condominiale
  69. Veranda: rifacimento parziale conservando i caratteri essenziali della veranda condominiale
  70. Zoccolo esterno facciata: rifacimento conservando i caratteri essenziali dello zoccolo esterno della facciata condominiale

ATTENZIONE: gli interventi per le parti comuni del condominio, presentati in questa guida, sono solo a titolo esemplificativo, e potrebbero subire modifiche. Per il lavori ristrutturazione condominio è opportuno verificarle attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate con il supporto di un professionista.

Chiedi adesso un preventivo gratuito e senza impegno a delle imprese edili della vostra zona per effettuare la ristrutturazione condominio con detrazioni sulle parti comuni di un edificio e confrontando le diverse offerte senza impegno

Lascia un commento o fai una domanda