Ristrutturazione bagno

costo ristrutturazione completa bagno esempio preventivo

Vuoi rifare un bagno nuovo? Pensi che sia il momento di affrontare la ristrutturazione del bagno? Vediamo insieme i costi e consigli per rifare un bagno completo e come poter risparmiare.

Il bagno è indubbiamente una delle parti più vissute della casa. La scelta di come farlo è un passo importante e le idee per ristrutturare un bagno possono essere moltissime.

La scelta dei sanitari, del box doccia, della vasca, delle piastrelle e del pavimento possono far variare il prezzo del bagno nuovo. Per questo motivo è utile conoscere le varie lavorazioni e le possibilità di scelta.

Ristrutturazione bagno completo: prezzi al mq

La prima cosa che ti viene detta è che il rifacimento di un bagno è un lavoro impegnativo e costoso, ma quanto costa rifare un bagno? La prima risposta è calcolare il prezzo medio in mq.

Mediamente il costo per ristrutturare un bagno è 800€ al mq considerando sanitari, piastrelle e pavimenti standard. Scegliendo materiali e sanitari di qualità maggiore o per lavorazioni particolari il prezzo può superare anche i 1.000€ al mq.

Le dimensioni di un bagno variano molto: dai piccoli di circa 3 mq fino a soluzioni più grandi di 9 mq, ognuna con un suo prezzo medio.

Mq del bagno da rifareCosto medio totale
Bagno piccolo da 3 mq2.400€ - 3.500€
Bagno stretto e lungo da 6 mq4.800€ - 7.000€
Bagno grande da 9 mq7.200€ - 10.000€

Questi prezzi possono variare da Roma a Milano, ma sono utili per avere un riferimento. Se devi conoscere il prezzo definitivo per valutare se fare o meno il lavoro chiedi adesso un preventivo per rifare il bagno a diverse imprese e confronta le offerte per scegliere al meglio.

Rifare un bagno: costo dei lavori

Per essere più precisi, puoi valutare il prezzo per rifare il tuo bagno analizzando i costi delle singole lavorazioni.

LavoroPrezzo / Costo
Rimozione sanitari e demolizione completa del bagnoda 20€ al mq
Impianto idraulicoda 180€ per punto acqua
Impianto elettricoda 30€ per punto luce
Realizzazione massetto e rifacimento intonacoda 25€ al mq
Posa del pavimento e delle piastrelledai 20€ al mq
Tinteggiatura paretida 15€ al mq
Posa in opera dei sanitarida 50€ ad elemento
Posa vasca e box docciada 80€ a 150€

Un preventivo per ristrutturare un bagno sviluppato voce per voce ti permette di capire e confrontare meglio diverse offerte. Le ditte o i professionisti seri non avranno problemi a farvi un preventivo per il bagno sviluppato voce per voce.

Un bravo professionista è in grado di aiutarvi a sviluppare e realizzare le vostre idee per rifare il bagno. Chiedi un preventivo con il dettaglio delle varie lavorazioni.

Negli ultimi anni stiamo notando delle richieste crescenti per bagni in resina anche in edilizia privata e non solo industriale. Questa crescita è dovuta all’evoluzione delle moderne resine in termini di estetica e facilità di posa, oltre alle classiche proprietà di resistenza, facilità di pulizia e igiene.

Le fasi per ristrutturare un bagno completamente

Quando si parla di ristrutturazione completa di un bagno vuol dire che vogliamo rifare un bagno da zero, compresi gli impianti. Che si tratti di un bagno grande, un bagno stretto e lungo oppure un bagno piccolo, i lavori per il rifacimento del bagno sono tutti uguali.

Quello che cambia è, ovviamente, il prezzo al metro quadro, come abbiamo riportato nell’articolo di un esempio di preventivo per rifare un bagno.

Le principali fasi per rifare un bagno completamente sono:

  • Rimozione dei sanitari e demolizione del bagno.
  • Rifacimento dell’impianto idraulico ed elettrico.
  • Realizzazione massetto e rifacimento intonaci.
  • Posa in opera del pavimento e del rivestimento in piastrelle.
  • Tinteggiatura delle pareti del bagno senza piastrelle.
  • Posa dei nuovi sanitari, della vasca o del box doccia.

Vediamo i dettagli di questi lavori e il costo della singola lavorazione per realizzare un bagno completo “chiavi in mano”, cioè pronto e finito.

Rimozione sanitari e demolizione completa del bagno

La prima cosa da fare è smantellare tutto il bagno esistente per poter procedere con una ristrutturazione completa del bagno. Cosa diversa è se devi fare qualche sistemazione ma non è obiettivo di questo articolo. Quali sono le attività che l’impresa deve fare:

  • Rimozione dei sanitari esistenti: wc, lavandino, bidè, ed eventuale smantellamento della vasca o del box doccia.
  • Rimozione delle piastrelle di rivestimento dalle pareti e dell’intonaco sottostante.
  • Demolizione del pavimento e rimozione del massetto in cemento di sottofondo.
  • Togliere tutte le tubazioni e gli scarichi dell’impianto idraulico e se necessario i cavi elettrici di quello elettrico.

 

Il costo medio per una demolizione di un bagno parte da 20€ al mq. Il costo di questo lavoro ha tre componenti:

  • Demolizione e rimozione
  • Trasporto in discarica
  • Smaltimento

Questa attività per situazioni normali può durare 1 giorno.

Il costo di 20€ al mq è di una media dei prezzi medi per le lavorazioni di dettaglio

  • Rimozione sanitari: 10€ -15€ per elemento (wc, bagno, bidet e lavandino) e 25€ – 30€  per vasca o doccia.
  • Demolizione pavimento e sottofondo: 10€ – 12 € al mq per il pavimento e circa 8€ – 10€ per un sottofondo di 9/10 cm
  • Demolizione piastrelle ed intonaco: 8 €- 10€ al mq per le piastrelle e 6€ – 8€ al mq per l’intonaco.

 

 

Realizzazione del nuovo impianto idraulico ed elettrico.

Una volta demolito il bagno si passa a rifare l’impianto idraulico. L’impianto comprende il collettore, tubi, valvole, collegamenti acqua calda e fredda, contatori, rete di scarico, etc. Cioè occorre rifare tutti gli elementi che fanno parte di un impianto idraulico di un bagno per collegare i vari punti acqua del bagno al collettore.

Il prezzo di un impianto idraulico si calcola sommando:

  • Numero di punti acqua con un costo media di 180€.
  • Collettore dal quale partono i tubi dell’acqua calda e fredda, che costa in media 200€ – 300€.

Il costo per un impianto idraulico con 5 punti acqua (wc, bidet, lavandino, vasca e doccia) costa in media 1.000€ e la durata del lavoro è di circa 1 giorno. Se ci sono delle opere murarie in bagno stimate 30€/ora -40€/ora per il lavoro del muratore.

In alcune situazioni si deve anche rifare l’impianto elettrico del bagno. Per una stima di prezzo si deve considerare il numero dei punti luce. Il costo per punto luce è di 30€.

Opere murarie: realizzazione massetto e rifacimento intonaci

Completato l’impianto idraulico si continua con la fase di ricostruzione del pavimento e degli intonaci, che comprende:

  • Realizzazione del massetto di sottofondo in sabbia e cemento a copertura degli impianti
  • Preparazione del sottofondo che viene spianato e lavorato per poter posare il pavimento.
  • Rifacimento e rasatura degli intonaci per la posa delle piastrelle e la tinteggiatura

Il costo per realizzare il sottofondo e gli intonaci parte da 20€ – 25€ al mq. Il tempo necessario al lavoro è di circa 1-2 giorni.

Posa del pavimento e delle piastrelle di rivestimento del bagno

Preparato il sottofondo e l’intonaco si procede con:

  • Posa in opera del pavimento del bagno
  • Posa delle piastrelle del bagno.
  • Stuccatura dei giunti e la pulizia finale.

Il costo della posa pavimenti e piastrelle parte da 20€ al mq, esclusi i materiali (piastrelle, etc.) ed il tempo di lavoro è di circa 2 giorni.

Le piastrelle per pavimenti e rivestimenti hanno un costo che oscilla dai 20€ ai 50€ per un buon rapporto qualità/prezzo. Per risparmiare andate con la ditta a cercare eventuali stock di rimanenza a prezzi decisamente interessanti.

Ultimamente si sta diffondendo l’utilizzo della resina per pavimenti e rivestimenti. La principale caratteristica è la possibilità di coprire le piastrelle ed il pavimento del bagno con la resina senza alcuna demolizione grazie al suo ridotto spessore.

Tinteggiatura pareti del bagno e del soffitto

Una volta completato il pavimento e le piastrelle, si procede con:

  • Rasatura e carteggiatura delle superfici da pitturare.
  • Tinteggiatura delle pareti per le zone senza le piastrelle.
  • Pittura del soffitto.

Il costo per tinteggiare le pareti ed il soffitto del bagno parte da 15€ al mq in su in base alla tinta scelta e la tecnica di tinteggiatura. La durata è di un giorno.

Posa in opera dei nuovi sanitari

A completamento del bagno si posano i nuovi sanitari:

  • Posa dei sanitari: bidet, water, lavandino
  • Posa della vasca
  • Posa del piatto doccia e montaggio dell’eventuale box doccia.

Il costo per la posa dei sanitari è:

  • Posa sanitari: wc, bidet e lavandini è di circa 50€ cadauno
  • Posa del box doccia e vasca oscilla dagli 80€ ai 150€.

La durata del lavoro è di un giorno.

A questo punto il vostro bagno è ristrutturato completamente e pronto per l’uso.

Tempi per completare un bagno

Abbiamo visto le lavorazioni necessarie per rifare un bagno, ma in quanto tempo viene consegnato? Le tempistiche sono molto importanti, in particolare se vuoi rifare il bagno della casa dove vivi. Stare senza un bagno è complicato, vediamo un ipotetico cronoprogramma del lavoro:

  • Rimozione dei sanitari e demolizione: 1 giorno
  • Impianto idraulico ed elettrico: 1-2 giorni
  • Realizzazione massetto e intonaci: 1-2 giorni
  • Posa in opera pavimento e piastrelle: 1-2 giorni
  • Tinteggiatura delle pareti e soffitto: 1 giorno
  • Posa dei nuovi sanitari e consegna: 1 giorno

Una ditta efficiente è in grado di rifare un bagno “chiavi in mano” in 7-10 giorni pronto all’uso. Come in tutti i lavori edili, i tempi vengono confermati dopo il sopralluogo per evitare sorprese.

Ristrutturazione bagno agevolazioni fiscali 2018

Possiamo sfruttare tre agevolazioni fiscali per ristrutturare un bagno nel 2018:

  • Bonus Ristrutturazione Edilizia
  • Bonus Mobili
  • IVA Agevolata 10%

Le agevolazioni sono collegate tra di loro. La prima la puoi sfruttare perché la ristrutturazione di un bagno completa è un intervento di manutenzione straordinaria. La seconda perché è possibile usarla in caso di ristrutturazione. Vediamo in pratica cosa vuol dire.

Detrazione 50% per rifare un bagno

Per il rifacimento totale del bagno la detrazione del 50% permette di detrarre dall’IRPEF fino al 50% di 96.000€ in 10 anni. Per un lavoro di ristrutturazione bagno è impossibile superare il limite di 96.000€ quindi possiamo dire che se fai il lavoro può beneficiare del 50% per tutta al spesa che sostieni, compresa i sanitari. Esempio: se rifare il bagno ti costa 9.000€, puoi recuperare fino 4.500€ in 10 anni, cioè 450€ l’anno.

Fai attenzione: si deve trattare sempre di un intervento di manutenzione straordinaria. Se sostituisci solo i sanitari oppure devi semplicemente sostituire la vasca con un box doccia, si tratta di lavori di manutenzione ordinaria che non sono agevolabili.

Mobili del bagno con il 50% di detrazione

Per quanto riguarda i mobili del bagno puoi sfruttare l’occasione di beneficiare dell’agevolazione fiscale Bonus Mobili 2018. Questa agevolazione ti permette di usufruire di una detrazione del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per arredare un immobile in ristrutturazione. Nel nostro caso i mobili per il bagno sono agevolabili.

IVA Agevolata 10% per sanitari e rubinetti da bagno

E’ possibile beneficiare dell’iva agevolata al 10% per tutti i “beni significativi” definiti dal decreto 29 dicembre 1999 che vengono forniti nell’abito del contratto.

Sanitari e rubinetteria da bagno rientrano in questa categoria. Se vi vengono forniti dalla ditta potete pagare l’iva al 10% e non al 22%.

L’agenzia delle entrate precisa che la misura di IVA agevolata si applica ai beni significativi fino alla concorrenza del valore della prestazione considerato al netto del valore dei beni stessi. In pratica, l’aliquota del 10% si applica solo sulla differenza tra il valore complessivo della prestazione e quello dei beni stessi.

Comunicazione inizio lavori e ristrutturazione bagno

In tema di pratiche edilizie, rifare il bagno è molto semplice. Devi far fare solo la Comunicazione Inizio Lavori Asseverata, cioè la CILA.

Per lavori di manutenzione ordinaria non si deve fare nessuna pratica, mentre per quelli di natura straordinaria leggera si deve fare la CILA. La ristrutturazione di un bagno completa è un lavoro di manutenzione straordinaria leggera, a meno che non devi demolire muri o strutture portanti.

Questa comunicazione si chiama asseverata perché deve essere fatta e firmata da un professionista abilitato ed iscritto ad un ordine: architetto, ingegnere o geometra. Chiedi alla ditta che deve rifare il bagno: sicuramente hanno un professionista di fiducia a cui affidarsi.

Questa comunicazione deve essere presentata al Comune presso lo sportello unico per l’edilizia. La può presentare:

  • Il proprietario o chi ha un diritto reale.
  • Un inquilino con il consenso del proprietario.
  • Il professionista che compila la CILA delegato dal proprietario

Importante: la CILA è semplicemente una comunicazione al comune e potete iniziare subito i lavori per rifare il bagno. Non dovete aspettare nessuna approvazione.

La valutazione dell’impresa e le certificazioni per il bagno

Altro punto da valutare è la serietà dell’impresa. Come prima cosa chiedi di verificare il DURC (documento unico di regolarità contributiva) e la registrazione alla camera di commercio. Per il bagno è importante che la ditta sia abilitata alla realizzazione e certificazione degli impianti tecnologici (idraulico, elettrico, gas, tv) come richiesto dal D.M. 37/08. In questo modo se dovete rifare anche l’impianto elettrico è in grado di rilasciare la certificazione prevista per legge.

Preventivo bagno: confronta diverse offerte per risparmiare

Se devi rifare il bagno e vuoi risparmiare ti conviene sfruttare le agevolazioni 2018, e chiedere diversi preventivi da confrontare e valutare. Chiedi subito dei preventivi, gratis e senza impegno, per rifare il tuo bagno alle migliori imprese della tua zona con un solo click. Fai fare un sopralluogo gratuito, confronta e valuta le offerte migliori.

[Voti: 138    Media Voto: 4.5/5]


Rispondi

7 commenti su “Ristrutturazione bagno

  • Elena

    Ciao a tutti.
    Ok, ho letto tutto, ma ho una domanda: qualcuno sa indicarmi, approssimativamente, quanto può costare ristrutturare un bagno di circa 6 mq? Mi interessa capire soprattutto la parte degli impianti perché ho capito che sui materiali e sui rivestimenti il prezzo oscilla molto. Se parlaimo di tutti materiali e soluzioni di media qualità, è possibile ristrutturare il bagno con 6000 euro?

    • Lilli

      Allora, io il mese scorso ho speso 6500 euro per
      – rifacimento impianto elettrico
      – rifacimento impianto idraulico (anche acqua calda)
      – rivestimenti marazzi
      – termoarredo
      – sanitary sospesi
      – piatto doccia e lavandino Villeroy & Boch

      Il box doccia invece non era compreso nel lavoro.

    • Angelo

      Allora, io ti dico la mia esperienza: circa 7500 euro.
      Ho appena finito di ristrutturare il mio bagno e solo 5500 li ho spesi per il materiale (sanitari flaminia, doccia megius, rubinetti cisal, mattoni e mobile con lavabo). Sono riuscito ad ottenere uno sconto importante altrimenti ero quasi a 7000 solo con questi.
      Per il piastrellista ho speso circa 1000 euro che era un amico di famiglia e infine poco più di 1000 all’idraulico per rifare l’impianto idraulico.
      Sicuramente sono andato un po’ su di prezzo con i materiali, ma secondo me se vuoi un ottimo risultato le cifre sono più o meno quelle.

    • Gianni

      Ti dico la mia esperienza. Il preventivo piu basso che ho ricevuto a Milano e provincia è stato di 3950 euro. Il bagno è 3,50 x 2,00 metri. Lavoro da svolgere con tre operai per impegarci il minor tempo possibile. Occhio che a volte poi mandano solo un operaio e quello ci mette 1 mese. Compreso nel prezzo, lo smontaggio e il rimontaggio del mobile bagno.

      Nei negozi specializzati in ristrutturazioni bagni i preventivi erano decisamente superiori: da 7.500 euro a otlre 10.000. Però parliamo di preventivi in cui erano compresi sanitari, piastrelle e tutto il materiale.
      Con le imprese più piccole è meglio conoscere come lavorano e magari aver visto qualche lavoro che hanno fatto. Se no potresti avere brutte sorprese con sanitari messi male, piastrelle tagliate storte e così via.

      I preventivi degli artigiani sono senza piastrelle, senza sanitari o altro. Io le piastrelle le ho scelte per conto mio e le pago intorno ai 25 euro al mq. E’ un prezzo normale per una qualità media senza marca. Se vai su di qualità e prendi roba di marca, parti da 50 euro a mq.

      3950 euro potrebbero anche sembrare tanto, ma considera che oltre a fare il bagno, per una ristrutturazione c’è la demolizione e il trasporto in discarica del materiale di risulta.

    • Marina

      Elena, nel nord italia puoi girare quanto vuoi, ma tanto alla fine ci vogliono sempre quei 10 mila euro. E sto parlando di un bagno normalissimo, senza nulla di costoso, lussuoso o eccezionale. Mettici la demolizione, lo smaltimento del materiale, la ricostuzione, …
      Se proprio ti accontenti, forse puoi risparmiare un migliaio di euro sul materiale ma non pensare a tanto di piu.

  • Mary

    Signori, per favore, fate attenzione ai soliti furebtti.
    Vi racconto quello che è successo a me per essermi fidata di un’azienda a bassissimo costo per la ristrutturazione del mio bagno.
    I lavori dovevano durare 2 settimane e invece ho avuto operai a casa per più di un mese e nemmeno hanno terminato il lavoro. Il prezzo era stato concordato come bloccato e definitivo e invece, per un motivo o per un altro, ho ricevuto richieste di altri soldi per terminare il lavoro. Problemi continui per un lavoro fatto malissimo: perdite d’acqua, piastrelle storte e rotte, imbiancatura inguardabile, prese elettriche non funzionanti, … Infine, per chiudere in bellezza, ho scoperto che l’azienda non è certificata ISO9001 come invece pubblicizza. Volete sapere com’è finita? Sono andata dall’avvocato e ora sono in causa.

  • Piero

    Ciao a tutti!
    Devo ristrutturare il bagno di casa al mare. La casa dovrò affittarla e devo sistemare questo bagno perché allo stato attuale è veramente impresentabile. Addirittura mancano i sanitari.
    Il bagno è molto piccolo. Considerate che è stato ricavato da una mansarda di una vecchia casa del centro storico al terzo piano di un’antica palazzina.
    Purtroppo la situazione è tale perché il precedente inquilino, oltre a non aver pagato 3 mesi e essersene andato senza preavviso, ha fatto danni ingenti. Ovviamente è nullatenente e quindi posso anche risparmiarmi il soldi della causa. Per le prossime volte sto pensando di stipulare un’assicurazione per danni e mancato pagamento.
    Insomma, devo demolire tutto, anche un muro, e rifare il bagno da zero.
    Un idraulico mi ha fatto un preventivo di oltre 5.000 euro per i soli lavori in quanto avrei dovuto provvedere io ai materiali (wc, bidet, lavandino, rubinetti, piastrelle, piatto doccia e box doccia).
    A me la cifra pare veramente fuori dal mondo.
    Qualcuno sa darmi un parere?