Riscaldamento alternativo? I migliori sistemi senza gas

Il riscaldamento alternativo al gas (metano o Gpl) può rispondere a bisogni diversi: avere una casa più ecologica, risparmiare sulle utenze, oppure avere una fonte di riscaldamento nelle zone non servite dalla rete pubblica del metano. 

Di alternative per riscaldare casa ne esistono molte, ciascuna con le sue funzioni e applicazioni specifiche. Questo articolo ti aiuterà a conoscere le tipologie di impianti attualmente sul mercato che possono sostituire il gas (in parte o del tutto).

Per conoscere il metodo di riscaldamento alternativo più adatto alle tue esigenze, richiedi la valutazione di un professionista. Se vuoi, puoi farlo a costo zero su PreventivONE.it.

Pompa di calore

La pompa di calore è uno strumento che capta energia termica naturalmente contenuta nell’aria, nell’acqua o nella terra, e di trasferirla a un impianto di riscaldamento o raffrescamento senza alcun bisogno di combustione, ma solamente di energia elettrica per l’azionamento del compressione. 

La termopompa, come generatore alternativo alla comune caldaia, si abbina in via preferenziale ai sistemi di riscaldamento con piastre radianti a pavimento, a parete o a soffitto. Quindi, è un’alternativa interessante per chi non ama i termosifoni. Inoltre, non ha bisogno di canna fumaria. Ecco i sistemi di pompa di calore disponibili.

  • Aria – Aria: preleva energia termica dall’aria esterna e trasferisce il calore ai condizionatori interni.
  • Aria – Acqua: trasferisce l’aria esterna all’impianto termoidraulico, ed è la tipologia di pompa di calore per eccellenza.
  • Geotermico: preleva energia termica dal terreno o dalla falda acquifera per trasferirla all’impianto di riscaldamento idraulico.

Probabilmente, la pompa di calore è l’unico sistema che permette di staccarsi o non fare l’allaccio alla rete del gas, e garantire un funzionamento ottimale, oltre a costi di esercizio ragionevoli. Va da sé che l’impianto deve essere adeguato al contesto e debitamente progettato.

Caldaia a pellet, legna e biomasse

La caldaia a biomassa può essere una valida opzione per alimentare un impianto termoidraulico in maniera esclusiva, o quasi. Alimentata a pellet, legna, o altre biomasse, implica la necessità di rifornimenti ricorrenti, più o meno ravvicinati. 

Per questo, la convenienza e la resa di tale sistema dipendono soprattutto da quanto si riesce a sfruttare. Anche il costo della biomassa è un fattore da considerare, ma potendo contare su legna, nocciolino di sansa o pellet a prezzi competitivi, la caldaia a biomassa può risultare più economica del riscaldamento a gas.

Il pellet e altre biomasse garantiscono l’operatività della caldaia per diverse ore, in alcuni casi coprono persino intere giornate. La resa della legna è decisamente inferiore, ma esistono caldaie combinate pellet-legna.

Se si trascorre poco tempo in casa e non si riesce a rifornire la caldaia con costanza, sarà facile raggiungere una completa autosufficienza dal gas. 

Impianto elettrico con fotovoltaico

Un altro sistema di riscaldamento alternativo senza gas è l’impianto elettrico, che però si dimostra competitivo solo nel momento in cui è allacciato al fotovoltaico con accumulo. Un metodo totalmente ecologico per riscaldare casa con i termosifoni, ma anche con sistemi radianti.

Ci sono due possibilità diverse: installare un impianto fotovoltaico collegato alla rete elettrica, oppure un sistema stand-alone o a isola che non necessita di allacciamento alla rete. A chi interessa raggiungere la massima autonomia energetica, spesso si consiglia di abbinare  fotovoltaico e pompa di calore.

Ma questa soluzione può sostituire del tutto la dipendenza dalla rete pubblica del gas? In termini teorici, sì, potrebbe essere un’opzione. Ma nei fatti va valutata la fattibilità caso per caso. Ciò che è certo è che, grazie alle fonti rinnovabili, si possono raggiungere livelli di autonomia energetica elevatissimi, fino al 75%-80%.

È possibile staccarsi dalla rete del gas?

A volte, chi cerca impianti di riscaldamento alternativo ha la curiosità di sapere se si può riscaldare casa senza gas, e soprattutto senza l’allaccio alla rete. Non utilizzare il gas è possibile, come abbiamo visto, soprattutto se si preferisce ricorrere a fonti alternative come soluzione prevalente. 

Ma decidere di staccarsi dalla rete del metano è un’altra cosa: dal momento che si può fare solo con impianti specifici, come la pompa di calore, e solo in particolari condizioni, questa potrebbe essere una decisione poco oculata nella maggior parte dei casi. Rinunciare totalmente al gas può significare ecologia, ma anche costi elevati, superiori o pari a quelli della bolletta del metano. 

Invece, per chi non ha la possibilità di allaccio alla rete, gli specialisti potranno trovare sicuramente la soluzione più efficiente e conveniente.

Il tuo Preventivo Personalizzato

Che ne dici di approfondire con l’aiuto di un professionista? Qui su PreventivONE.it trovi le migliori ditte specializzate in impianti di riscaldamento, anche quelle della tua zona. Puoi ottenere preventivi a costo zero e senza impegno.

Come? Basta fare una richiesta: in un istante, verrà inviata ai professionisti più vicini a te, e nel giro di poche ore riceverai le loro proposte. 

Scopri come realizzare il tuo riscaldamento alternativo.
Clicca sul pulsante verde e richiedi ora i tuoi preventivi!

Lascia un commento o fai una domanda